Coopfond: Il Consiglio di Amministrazione ha approvato dieci nuovi interventi

Cinque interventi rotativi e cinque di Promozione attiva. Il Consiglio di Amministrazione di Coopfond si è riunito lo scorso 7 maggio e ha deliberato dieci nuove azioni a favore della cooperazione. Interventi che affiancano investimenti importanti di imprese di settori diversi, dalla logistica all’assistenza.

Coopfond sosterrà così gli investimenti del workers buyout Aurora Cucine, nato nel 2012  nel senese, che conta oggi 11 soci lavoratori e punta al mercato estero e all’e-commerce, grazie anche ad un aumento di capitale da parte dei soci; ma anche gli investimenti in opere di adeguamento sismico e per completare il percorso di workes buyout della Coop. Fosdondo,  costituita nel giugno 2016 da ex lavoratori della Fornace Terremilia Srl.

La Cooperativa Autotrasporti Alimentari da oltre 35 anni esercita l’attività di trasporto e distribuzione. Con 45 soci lavoratori oggi punta ad ampliare e ammodernare il parco mezzi e a realizzare manutenzioni straordinarie sui magazzini, grazie anche ad un finanziamento di Coopfond. Il Fondo ha inoltre concesso una partecipazione al capitale della Cooperativa sociale Ponteverde, con 137 dipendenti di cui 55 svantaggiati e 66 soci lavoratori, a sostegno di un piano di consolidamento che coinvolge la base sociale con una partecipazione di pari importo.

La Cooperativa Il Cerchio (164 lavoratori di cui 148 soci), infine, ha richiesto un finanziamento a supporto di investimenti già in parte realizzati tra il 2017 e il 2018 per l’adeguamento tecnologico della lavanderia industriale allestita all’interno della Casa circondariale della Giudecca a Venezia.

Tra i cinque interventi a fondo perduto, troviamo il sostegno alla ricerca-azione per ridisegnare i processi di assistenza domiciliare agli anziani messa in campo dal Consorzio Aldebaran che riunisce quattro storiche cooperative dell’area bolognese, aderenti alle tre centrali dell’Alleanza (CADIAI, Società Dolce, Ancora Servizi e ASSICOOP) e, sempre a Bologna, il contributi alla 23^ edizione del Master di primo livello attivato dall’Università in collaborazione con l’Alleanza e i contributo dei tre Fondi mutualistici.

Coopfond sostiene poi il Salone CSR, considerato il più importante evento in Italia dedicato a sostenibilità e innovazione sociale. Con nuove risorse si promuove la nuova fase del Progetto Coopstartup, ma anche, con un piccolo contributo a fondo perduto, il decollo di ReteBike, una coop nata nel novembre 2018 dal progetto Coopstartup Friuli Venezia Giulia che, con otto soci, si occupa di trasporti intelligenti ecologici ed integrati.

 

Fonte: Coopfond

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *