Interpello Ministero del Lavoro su durata contratti di solidarietà in regime di cambio d’appalto

 

Febbraio 2019 – Il Ministero del Lavoro, con l’Interpello 1/2019, ha chiarito che, nell’ambito di un’unità produttiva sottoposta a contratto di solidarietà, l’azienda subentrante, a seguito di cambio di appalto, fermo restando l’obbligo di richiedere la concessione del trattamento di integrazione salariale per la nuova unità produttiva, beneficia di un nuovo conteggio, senza tenere conto dei mesi di CIGO o CIGS fruiti dall’impresa cedete.

Il dicastero ha confermato, inoltre, che il requisito dei 90 giorni di anzianità di effettivo lavoro che i lavoratori devono aver maturato presso l’unità produttiva (requisito per accedere agli ammortizzatori sociali) nel caso di cambio di appalto, si calcola tenendo conto dei periodi in cui i lavoratori siano stati in precedenza impiegati, a prescindere dal passaggio ad un nuovo datore di lavoro, nella medesima attività appaltata.

Ministero del Lavoro – Interpello 1/2019 su decorrenza CIGS in caso di cambio appalto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *