Home arcs

percorso di navigazione arcsFreccettaComunicazioniFreccettaArchivio NewsFreccettauniverso Legacoop_337c6453-950a-4e13-bd13-84cd03acbacf
Condividi in Facebook i contenuti di questa pagina Invai la pagina ad un amico Pagina Stampabile

Danno indiretto per la ripresa produttiva delle aree colpite dal sisma: dal 16 aprile è possibile presentare le domande

10/04/2018 | Marisa Alunni

 È stato adottato il 21 marzo u.s. il  decreto del Vice Commissario del Governo per la Ricostruzione e Presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini relativo al cosiddetto “danno indiretto” finalizzato alla ripresa produttiva delle aree colpite dagli eventi sismici del 2016.

 

AMBITO DI INTERVENTO

Favorire la ripresa produttiva delle imprese del settore turistico, dei servizi connessi, dei pubblici esercizi e del commercio e artigianato, nonché delle imprese che svolgono attività agrituristica, come definita dalla legge 20 febbraio 2006, n. 96, e dalle pertinenti norme regionali, insediate nelle province della regione Umbria nelle quali sono ubicati i comuni di cui agli allegati 1 e 2 al decreto-legge n. 189 del 2016, nonché, ai sensi dell’articolo 18-undecies del decreto-legge n. 8 del 2017, all’allegato 2-bis allo stesso.

 

REQUISITI NECESSARI

Sono beneficiarie dei contributi le imprese, di qualsiasi dimensione, in possesso dei seguenti requisiti di ammissibilità:

 •    iscritte nel registro imprese con una o più unità produttive, risultanti dal Registro delle imprese, ubicate in Umbria o titolari di partita IVA con luogo di esercizio dell’attività in Umbria;

 •    operatività in Umbria antecedente al 24 febbraio 2016;

 •    in caso di imprese artigiane, attività esercitata in tutti i settori (fatta eccezione per quelli dell’agricoltura primaria, della pesca e dell’acquacoltura);

 •    in caso di imprese non artigiane, attività esercitata nei settori tassativamente individuati nell’allegato 1 del Decreto;

 •    riduzione del fatturato non inferiore al 30 per cento, determinata ai sensi dell’articolo 1, comma1, lettera n) del Decreto (“La riduzione del fatturato è determinata come differenza tra il valore conseguito nei sei mesi intercorrenti tra il 19 gennaio 2017 e il 19 luglio 2017 e il valore medio dei medesimi sei mesi del triennio precedente. In caso di imprese beneficiarie operanti in Umbria da meno di tre anni precedenti gli eventi sismici, il fatturato medio è calcolato con riferimento al periodo in cui l’impresa è stata operante. Relativamente alle imprese beneficiarie costituite in forma di società di capitali, per fatturato deve intendersi la voce “ricavi delle vendite e delle prestazioni” di cui alla lettera A), punto 1), dello schema di conto economico di cui all’articolo 2425 del codice civile; relativamente alle altre imprese beneficiarie, per fatturato si intende l’”ammontare complessivo dei ricavi”, il cui importo è desumibile dal quadro “RS” dei modelli di dichiarazione dei redditi”).

 

CONTRIBUTI CONCEDIBILI

I contributi concedibili sono pari al 30% della riduzione del fatturato, come calcolata ai sensi dell’articolo 3, comma 1, lettera e), e comunque in misura non superiore a euro 50.000,00 (elevato a euro 75.000,00 per le imprese in possesso del rating di legalità).

 

RISORSE FINANZIARIE DISPONIBILI

Le risorse finanziarie disponibili ammontano complessivamente ad euro 8.740.000,000 di cui il 50 per cento destinate esclusivamente alle imprese localizzate nei territori dei comuni di Arrone, Cascia, Cerreto di Spoleto, Ferentillo, Montefranco, Monteleone di Spoleto, Norcia, Poggiodomo, Polino, Preci, Sant’Anatolia di Narco, Scheggino, Sellano, Spoleto e Vallo di Nera.

 

DOMANDA DI CONTRIBUTO

La domanda (in bollo) per la concessione del contributo deve essere inoltrata esclusivamente tramite PEC (posta elettronica certificata) in formato PDF al seguente indirizzo: usr.bandiegare@pec.regione.umbria.it indicando, obbligatoriamente, nell’oggetto della PEC la seguente dicitura: “Articolo 20 bis D.L. 189/2016 – domanda di concessione contributi finalizzati alla ripresa economica“.

Le domande per la concessione del contributo e gli allegati devono essere prodotti esclusivamente sulla modulistica predisposta, pena l’esclusione della stessa.

Vanno presentate esclusivamente dal 16 aprile 2018 al 31 maggio 2018 pena la irricevibilità delle stesse.

 

MODALITÀ DI CONCESSIONE ED EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI

I contributi sono concessi sulla base di procedura valutativa con procedimento a graduatoria e vengono concessi in due fasi.

La prima fase prevede l’erogazione  in anticipazione di una somma pari al 70% dell’importo ottenuto calcolando il 30% della riduzione del fatturato dichiarata dall’impresa beneficiaria.

Nella seconda fase, prevista successivamente all’approvazione del bilancio dell’esercizio 2018 o della dichiarazione dei redditi relativa al medesimo periodo, viene accertato l’importo effettivo dei costi della produzione 2017 e 2018.

A seguito della verifica:

 •    se l’importo dei costi di produzione 2017 e 2018 accertato è pari almeno al 30% della riduzione del fatturato di cui al comma 1, all’impresa beneficiaria verrà erogato il saldo del contributo pari al 30% del contributo concesso;

 •    se l’importo dei costi di produzione 2017 e 2018 accertato è inferiore al 30% della riduzione del fatturato di cui al comma 1, si dovrà procedere alla rideterminazione del contributo concedibile ed alla eventuale richiesta di restituzione da parte del Vice Commissario di quanto erogato in eccesso con l’anticipazione.

In entrambe le fasi, l’erogazione del contributo, è subordinato alla verifica della regolarità contributiva e delle disposizioni di cui all’articolo 2 del decreto del ministro dell’economia e delle finanze 18 gennaio 2008, n.40.

 

INFORMAZIONI SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO

L’unità organizzativa cui è attribuito il procedimento è il Servizio Opere pubbliche e beni culturali dell’Ufficio Speciale Ricostruzione – Umbria. Responsabile del procedimento: Filippo Battoni – Dirigente del Servizio Opere pubbliche e beni culturali, indirizzo email: fbattoni@regione.umbria.it, tel. 0742-630822. L’USR Umbria effettua l’istruttoria delle domande avvalendosi del supporto di un Gruppo tecnico composto dal personale dei Servizi regionali competenti rispetto alle tipologie di imprese beneficiarie, coordinato dal Servizio regionale Turismo,  Commercio Sport e Film Commision e costituito dal Direttore regionale alle Attività produttive, lavoro, formazione e istruzione.

 

Di seguito indichiamo i link per la consultazione del Decreto del Vice Commissario per la Ricostruzione Sisma 2016 Umbria n. 13 del 21.03.2018, le disposizioni attuative e la relativa modulistica:

 

PDF iconDecreto del Vice Commissario per la Ricostruzione Sisma 2016 Umbria del 21 marzo 2018, n. 13

PDF iconAll. 1 - Disposizioni attuative

PDF iconAll. 2 - Schema di domanda di concessione del contributo

PDF iconAll. 2.1 - Dichiarazione de minimis

PDF iconAll. 2.2 - Dichiarazione art. 50 regolamento di esenzione

PDF iconAll. 2.3 - Polizza fidejussoria bancaria o assicurativa per la richiesta dell’anticipo

PDF iconAll. 2.4 - Incarico per la presentazione telematica dell’istanza di contributo

PDF iconAll. 3 - Schema di richiesta di erogazione contributo a saldo

 

Ogni ulteriore informazione è consultabile nel sito dell’ Ufficio Speciale Ricostruzione UMBRIA: http://www.sismaumbria2016.it/modulisticaioimpresa/richiedere-contributi-danno-indiretto


 
Colonna DX