Home arcs

percorso di navigazione arcsFreccettaComunicazioniFreccettaArchivio NewsFreccettauniverso Legacoop_337c6453-950a-4e13-bd13-84cd03acbacf
Condividi in Facebook i contenuti di questa pagina Invai la pagina ad un amico Pagina Stampabile

Banca Etica e Legacoop Umbria insieme per sostenere con il microcredito start-up, imprese sociali e imprese creative

30/03/2017 | Marisa Alunni

 Banca Etica e Legacoop Umbria insieme per sostenere con il microcredito start-up, imprese sociali e imprese creative


É stata presentato presso L'ANCI Umbria l'alleanza stretta tra Legacoop Umbria e Banca Popolare Etica per promuovere il microcredito e sostenere lo sviluppo delle piccole e medie imprese della regione. Agevolare l’accesso al credito per piccole imprese ed alle startup con particolare attenzione alle imprese sociali, alle imprese creative ed alle imprese di comunità offrendo anche consulenza gratuità nella fase di costituzione e di sviluppo dell’impresa.

Il microcredito consente a soggetti imprenditoriali cosiddetti “poco bancabili” , imprese di piccole dimensioni o nate da poco, come le startup , di trovare risorse per sostenere la propria crescita, lo sviluppo e l’innovazione.

“Siamo felici -dice Marcello Nasini vice presidente dell'ANCI e sindaco di Torgiano- di ospitare la presentazione di questa lodevole iniziativa . In questo momento il lavoro è la priorità, dobbiamo dare risposte concrete ai giovani. Per questo motivo ci faremo promotori dell'iniziativa promuovendola con incontri territoriali e coinvolgendo i comuni.”

Saranno finanziabili piccole imprese attive da meno di 5 anni che potranno usare i fondi acquisiti per l'acquisto di beni o servizi strumentali all'attività, retribuzione di nuovi dipendenti o soci lavoratori e formazione.Il tetto massimo erogabile è di 25 mila euro per ciascun finanziamento da restituirsi al massimo in sette anni senza alcuna garanzia a carico dell’impresa o dei singoli soci.

“Banca Etica - dice Leonardo Stella, direttore della filiale di Perugia - orienta la sua intera attività creditizia all'utilità sociale. Questa collaborazione, negli ultimi anni, ci ha permesso di sostenere numerose cooperative sociali, diverse imprese recuperate dai lavoratori e start-up a vocazione sociale”.

Per accedere al fondo le imprese possono contattare Legacoop Umbria oppure Banca Etica. Legacoop Umbria garantirà gratuitamente a tutte le imprese interessate al microcredito (non solo alle cooperative associate a Legacoop) i servizi ausiliari di assistenza e monitoraggio, propedeutici e obbligatori per l’accesso al microcredito: dal supporto per la stesura del piano di sviluppo imprenditoriale a quello per la definizione dei prezzi e delle strategie di vendita attraverso studi di mercato, dall'assistenza in caso di problemi legali, fiscali e amministrativi alla individuazione e alla diagnosi di eventuali criticità di implementazione del progetto finanziato. Banca Etica, dopo il lavoro di consulenza e di accompagnamento effettuato da Legacoop, valuterà in tempi estremamente brevi la domanda di finanziamento presentata e potrà erogare entro poche settimane in finanziamento richiesto dall’impresa.

Particolare attenzione verrà riservata da Banca Etica e Legacoop Umbria ai giovani che intendono creare una nuova impresa o le imprese di recente costituzione, alle imprese sociali, alle imprese creative ed alle imprese di comunità.

“Nelle nostre intenzioni – afferma Andrea Bernardoni – il microcredito è uno strumento che si potrà integrare con prossimi bandi che la Regione Umbria sta per pubblicare in particolar modo quello relativo alle imprese sociali e quello destinato alle imprese creative. Crediamo infatti che è investendo in questi settori che si può costruire un nuovo modello di sviluppo per la nostra regione."


 
Colonna DX